Noleggio auto Granada

Inserire città o codice aeroporto
Miglior prezzo garantito
Cancellazione gratuita
Il tuo partner dal 2004

Noleggio auto Granada

  1. Home
  2. Noleggio auto Granada

Il noleggio di un’auto a Granada è comodo, veloce e semplicissimo tramite Noleggio-Auto.it. Presentiamo le opzioni più convenienti selezionate da una vasta gamma di autonoleggi disponibili in 125 Paesi e 17.000 località di tutto il mondo. Proponiamo un’auto a noleggio all inclusive a Granada, al prezzo più basso e con il servizio migliore!

Informazioni su Granada

Auto a noleggio Granada
Auto a noleggio Granada

Le forti influenze arabe fanno di Granada, città a sud della Spagna, una notevole attrazione turistica. La città è stata fondata dai Mori nell'ottavo secolo ed è stata la capitale della 'Spagna Araba' per lungo tempo, quando i Mori avevano già perso la maggior parte dei loro possedimenti spagnoli. Granada è stato un centro d'arte, cultura e scienza. Nel 1942 i mori furono cacciati definitivamente dalla Spagna (e quindi anche da Granada).

L'Alhambra è la ragione principale per visitare Granada. La fortezza rossa è magnificamente situata in cima a una roccia sul fiume Darro. Le parti più antiche risalgono al XIII e XIV secolo, ma molte strutture sono state aggiunte negli anni successivi, persino dopo l'espulsione dei Mori dalla Spagna. Fortunatamente, i cristiani decisero di non cancellare completamente la presenza araba demolendo, per esempio, l'Alhambra. La parte più antica del complesso è la fortezza, l'Alcazaba con la Torre della Candela, il suo punto più alto. Il sultano visse nel em>Palazzo Nazaries, un palazzo tipico islamico che comprende un'aula di giustizia e delle sale per le riunioni pubbliche. Le donne avevano un settore proprio, l'harem, situato intorno a un cortile con la bellissima Fontana dei Leoni. Per sfuggire al calore estivo di Granada, il sultano Nasrid ordinò la costruzione del Generalife, composto da: bellissimi giardini in stile islamico ed edifici con colonne sottili e cortili coperti. Durante i mesi estivi, in questi giardini si danno spesso dei concerti all'aperto. Molti tesori dell'Alhambra sono esposti nel Museo dell'Alhambra che si trova nel Palazzo del Rinascimento di Carlo V.

Fare il bagno non è solo una pratica religiosa per i Musulmani, ma è anche un evento di portata sociale. I bagni arabi di El Bañuelo hanno quasi mille anni. Ad ogni modo, è molto probabile che in questo posto all'epoca antico romana vi fossero delle terme. Non è più possibile farcisi il bagno, ma lo è in altri bagni dove è stata ricreata l'atmosfera dell'epoca.

Ai piedi dell'Alhambra si trova l'antico quartiere arabo, Albaicín. Dal Mirador de San Nicolás potrai ammirare una vista spettacolare sulla fortezza. Albaicín era circondata da mura, di cui sono state conservate le porte: Porta di Monaita, Porta di Elvira, Porta Genil e Porta Nuova. Le tipiche case arabe di questo quartiere hanno tutte un cortile, spesso adornato con fiori e piante, come si usa nelle case arabe. Anche il Palazzo di Dar-al-Horra ad Albacín ha un giardino nel cortile. L'edificio risale al XV secolo ed è quindi uno degli ultimi edifici arabi, dal momento che i mori vennero cacciati alla fine del secolo.

Il Museo de Bellas Artes mostra opere principalmente di artisti locali del XVI e XVII secolo, quindi successivi all'era araba, e infatti molti quadri rappresentano temi cristiani. Nella Casa di Castril si trova il Museo Archeologico, che comprende ceramiche sia dell'epoca romana che araba come anche alcuni vasi egizi.

Lungo il fiume si trova il Paseo de los Tristes, un nome un po' strano per uno dei viali più belli di Granada. Questo nome ha a che fare con il cimitero che si trovava in fondo alla strada. Oggi la tristezza non trova posto qui. Al contrario, molti ristoranti, bar e terrazze contribuiscono a creare un'atmosfera vivace, gioiosa, soprattutto di sera.

Dopo aver cacciato gli arabi, doveva essere costruita una chiesa come simbolo del dominio cattolico: la Cattedrale di Santa Maria dell'incarnazione. Essa è un bellissimo esempio di stile rinascimentale, e venne costruita sullo stesso luogo dove prima c'era una moschea. La chiesa ha delle grandi vetrate colorate e un'eccellente collezione di dipinti dell'artista spagnolo Alonso Cano, che rappresentano i passaggi della vita della vergine Maria. Adiacente alla cattedrale vi è la Cappella Reale, dove nella cripta sono conservati i resti della coppia reale di Ferdinando II d'Aragona e Isabella di Castiglia, e di Giovanna la Pazza e Filippo il Bello.

Granada e dintorni

Sacromonte è il quartiere gitano di Granada. E' il posto migliore per vedere e ascoltare il Flamenco. Non è solo eseguito nei ristoranti e bar, ma anche nelle grotte (Le Grotte del Sacromonte).

Granada è una base ideale per fare delle escursioni sulla Sierra Nevada, proprio a sud della città. Qui potrai fare delle bellissime passeggiate, scalare montagne o scendere con il parapendio. La Sierra Nevada si caratterizza inoltre per una ricca flora e fauna. E' l'habitat naturale dello stambecco spagnolo, una specie a rischio. Il punto più alto della Spagna, la montagna Mulhacén (3482 metri), si trova a sud-est di Granada.

Parcheggio

Grandi parti del centro di Granada sono pedonali. E' meglio parcheggiare la propria auto a noleggio in uno dei garage che si trovano intorno alla città. Ci sono anche dei parcheggi custoditi.

Aeroporto

L'aeroporto Federico García Lorca Granada-Jaén è l'aeroporto internazionale della città, solitamente conosciuto come l'aeroporto di Granada. L'aeroporto si trova 17 chilometri a ovest della città ed è facilmente raggiungibile con l'auto a noleggio percorrendo l'autostrada A-92 (Granada-Siviglia).