Noleggio auto Varsavia

Inserire città o codice aeroporto
Miglior prezzo garantito
Cancellazione gratuita
Il tuo partner dal 2004

Noleggio auto Varsavia

  1. Home
  2. Noleggio auto Varsavia

Il noleggio di un’auto a Varsavia è comodo, veloce e semplicissimo tramite Noleggio-Auto.it. Presentiamo le opzioni più convenienti selezionate da una vasta gamma di autonoleggi disponibili in 125 Paesi e 17.000 località di tutto il mondo. Proponiamo un’auto a noleggio all inclusive a Varsavia, al prezzo più basso e con il servizio migliore!

Informazioni su Varsavia

Auto a noleggio Varsavia
Auto a noleggio Varsavia

La capitale polacca Varsavia è stata danneggiata pesantemente durante la II Guerra Mondiale. Attualmente però non si nota, dal momento che la ricostruzione della città dopo la guerra è stata effettuata in profondità. Le case e gli altri edifici vennero ricostruiti utilizzando come riferimenti vecchie foto, dipinti e cartoline. Venne restaurata persino una parte delle mura della città (già danneggiata prima della guerra). Pertanto Varsavia è una città che sembra vecchia, ma in realtà non lo è. Inoltre questi edifici storici 'nuovi' testimoniano anche l'era sovietica. L'edificio più appariscente è il Palazzo della Cultura e della Scienza, alto 231 metri. Era un regalo di Stalin e pertanto l'edificio è costruito nello stile tipico stalinista della 'torta di zucchero'. Successivamente, durante la cosiddetta destalinizzazione, tutti i riferimenti a Stalin sono stati rimossi. Dal 30° piano potrai godere di una fantastica vista sula capitale polacca.

Il cuore della città vecchia (Stare Miasto) è il Rynek, la piazza del mercato, dove in realtà non si svolge più nessun mercato. Ad ogni modo, ci sono molti ristoranti e terrazze accoglienti intorno alla piazza. Al centro di essa si trova la statua della sirena Melusine. Secondo la leggenda la sirena viveva nel fiume Vistula e ordinò al Duca Boleslaus di fondare una città vicino al fiume. Vicino al mercato si trova il Castello Reale (Zamek Królewski). Anche questo fu quasi spazzato via durante la guerra, ma venne poi ricostruito tra il 1971 e 1984. Il castello non venne restaurato come era prima della guerra, ma come era nel XVIII secolo. La maggior parte dell'arredo è stato custodito in un luogo sicuro all'inizio della guerra e pertanto una grande parte dei mobili, tappeti e porcellane preziose che si trovano ora sono parte dell'arredo originale.

Prima della seconda guerra mondiale molti ebrei vivevano a Varsavia. I nazisti li reclusero nel ghetto ebraico isolandoli dal resto della città. Proprio in questo ghetto, nel 1943, gli ebrei si ribellarono in massa contro queste condizioni spaventose. Ci sono voluti molti sforzi per reprimere questa ribellione. Il monumento al giovane ribelle (Maly Powstaniec) commemora questa rivoluzione e il ruolo di messaggero che i bambini assumevano a quel tempo. Proprio dopo la guerra, nel 1948, venne inaugurato il monumento all'eroe del ghetto. Una parte del muro che era alto tre metri e che si ergeva intorno al ghetto, è ancora in piedi, per ricordare degli orrori della guerra.

Nel 1944 l'esercito armato polacco avviò un'importante rivolta armata contro gli invasori tedeschi. I polacchi resistettero 63 giorni, ma alla fine la rivolta venne sedata. Per vendicarsi, l'esercito tedesco distrusse la maggior parte di Varsavia. Almeno tre quarti della città venne distrutta durante la guerra. Il Museo dell'insurrezione di Varsavia è dedicato a questa coraggiosa rivolta. Nel 1989 il Monumento all'insurrezione di Varsavia venne inaugurato in Piazza Krasinskich. Esso mostra come l'esercito della resistenza polacca riuscì, attraverso le fognature, a raggiungere la zona interna di Varsavia.

La chiesa più antica di Varsavia è la Cattedrale di St. Johns, originariamente del XV secolo, ma riadattata continuamente durante i secoli. Dopo la guerra la chiesa è stata ricostruita in stile gotico. Apparentemente, il crocifisso nella chiesa può operare miracoli. La Chiesa Vizitantok (o Chiesa di San Giuseppe) si salvò dai danni della guerra. All'interno vi sono quadri di artisti polacchi e anche un pulpito sfarzosamente decorato, a forma di nave.

Nella periferia della città si trova il Palazzo di Wilanów, costruito nel XVII secolo per essere residenza estiva del re Jan III Sobieski. L'interno è ricco di splendore e bellezza, soprattutto l'esuberante salone scarlatto. In questo palazzo, ha sede il Museo del Poster (Muzeum Plakatu), con una vasta collezione di stampe d'arte. Il palazzo è circondato da un bellissimo parco paesaggistico.

Il compositore Frédéric Chopin visse a Varsavia solamente fino al suo ventesimo anno d'età, dopo di che si trasferì a Parigi per non tornare più in Polonia. E' infatti seppellito nel cimitero Père Lachaise di Parigi, ma il suo cuore è conservato nella Chiesa della Santa Croce a Varsavia. Accanto a essa, si trova l'ex casa della famiglia Chopin e nel Muzeum Fryderyka Chopina (Museo Frédéric Chopin) sono esposti oggetti, lettere, spartiti, brani musicali e fotografie dedicati alla vita di Chopin. Nel parco Lazienki, il polmone verde della città, si trova la statua del famoso compositore. Sfortunatamente, questa è una copia della scultura originale del 1926, dal momento che la musica di Chopin fu proibita dai nazisti e la scultura distrutta.

Varsavia e dintorni

Il Parco Kampinoski si trova a nord-ovest della capitale polacca, una zona paludosa con impressionanti dune di sabbia. In questa zona sono stati tracciati dei sentieri dove poter camminare.

Più a nord-ovest, a circa 200 chilometri da Varsavia, si trova la città storica di Torun. Questa città medioevale fortificata è patrimonio UNESCO. E' anche il luogo di nascita di Mikolaj Kopernik, meglio conosciuto come Copernico. La casa dove nacque è stata convertita in un museo dedicato a questo famoso astronomo. A Torun si fa anche uno speciale pan di zenzero, infornato con una ricetta speciale usando stampi medioevali.

Parcheggio

Negli ultimi anni, a Varsavia il traffico è aumentato incredibilmente e trovare parcheggio per strada risulta complicato. Ci sono pochi garage dove parcheggiare e che spesso sono al completo. La maggior parte degli hotel in centro hanno posti auto per i loro ospiti. Inoltre, ci sono alcune zone P+R dove è possibile parcheggiare l'auto a noleggio per poi raggiungere il centro con i mezzi pubblici.

Aeroporto

Il nome completo dell'aeroporto di Varsavia è Aeroporto Internazionale di Varsavia Frederic Chopin e si trova a dieci chilometri a sud della città. Al di fuori delle ore di punta l'aeroporto è facilmente raggiungibile con l'auto a noleggio. Dal centro della città, prendi la strada Zwirki í Wigury (numero della strada 634), che porta direttamente all'aeroporto.